Linux
Ricerca & Sviluppo
slogo2.gif (5059 byte)

pagina
principale

Articolo pubblicato sul Pluto Journal di Novembre 1998.

Collegamento all'originale Copia locale
Come è nato.

Da una serie di discussioni e da molte riviste, con qualche riscontro via Internet. La parte più sostanziosa deriva da alcune 'affermazioni' di Linus riportate nella traduzione in italiano di un testo di Glyn Moody presente su questo sito (anche in inglese originale).

Approfondimento.

L'articolo è stato scritto nella seconda settimana di ottobre, poco dopo il Lime (Linux Meeting che si è svolto a Roma).

20/12/1998

Dopo un po' di tempo mi sembra doveroso riportare qualche piccolo passo in avanti rispetto al pezzo che, essendo di ottobre, è già vecchio.

Ho potuto leggere con piacere che Digital ha difatto tolto a Intel la possibilità di utilizzare parti dello sviluppo Alpha. Sembra che l'accordo fosse indirizzato alla produzione con una contropartita tecnologica, ma sembra anche che Intel abbia tenuto su tecnologie di produzione inadeguate i chip Alpha o che semplicemente ne abbia ostacolato la produzione a costi bassi... così Digital, che ora fa parte di Compaq, cambia una volta ancora strada e si sposta di nuovo verso IBM (e AMD).

Questa cosa che sembra innocente significa secondo me che AMD potrà a costi contenuti sviluppare delle CPU usando il BUS Alpha, cosa annunciata da tempo ma che era ancora un po' nebulosa.

Altro fatto importantissimo, se AMD usa il bus Alpha allora arriveranno presto sistemi SMP basati su chip non Intel, e questo è uno dei problemi che a ottobre mi erano sembrati praticamente irrisolti da parte della concorrenza al PentiumII.

Un altro passo importante verso l'accrescimento della concorrenza a Intel viene, in questi giorni, dall'inasprimento del rapporto, peraltro mai idilliaco, tra Intel ed Hp. Sembra che in HP si siano un po' scocciati delle imposizioni e dei ritardi di Intel per quello che riguarda il futuro microprocessore a 64bit. Intel sta cercando di 'vincolare' il nuovo sistema per fargli eseguire comunque il vecchio codice x86, mentre razionalmente sarebbe più corretta la scelta ad esempio di Alpha, tutto codice 64bit, e se hai un applicativo vecchio lo ricompili.

Intel in questo ha una palla al piede in più rispetto a Digital: gli applicativi Windows sono difficili da ricompilare su piattaforme differenti, ammesso che qualcuno lo possa fare, e quindi perdere la compatibilità verso x86 significa perdere molti clienti. Intel sembra intenzionata a non fare mosse in questo senso.

Una cosa molto simpatica invece sembra venire da AMD, infatti per potere avere sistemi economici basati sulle nuove CPU verrà presto messo in commercio un nuovo zoccolo per microprocessori, denominato credo "SLOT A", che sarà esattamente lo stesso connettore dello "SLOT 1" di Intel, ma con le connessioni del bus Alpha. Spero di potere presto mettere le mani addosso ad uno di questi oggetti per farmi due risate, non capita spesso di vedere queste cose. Mi auguro solo che AMD abbia il buon senso di creare qualcosa di più pratico e funzionale della scatola del PentiumII, possibilmente adottando UN raffreddatore ed UNA ventola per tutte le CPU, con i prodotti Intel si sta veramente esagerando.

Accessi a questa pagina (con interni ) ultima modifica 20-12-1998 10:52